Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


martedì 22 marzo 2011

Naomi

Contrariamente a quanto avevamo pensato, Naomi e’ ancora in ospedale a causa di una ricaduta tubercolare.
Abbiamo avuto parecchie spese per lei a motivo soprattutto della terapia, e degli esami necessari per il follow up.
Ora, dopo due mesi di medicine in parte intramuscolo ed in parte orali, Naomi e’ finalmente negativa.
Durante questo difficile periodo per lei, Naomi non ha comunque smesso di studiare, ma, invece di essere collocata in una struttura convitto come lei stessa aveva richiesto per migliorare le sue prestazioni accademiche, ha invece continuato a frequentare la ”Gaitu Secondary School” ed a vivere in ospedale.
Siamo comunque molto felici che il test dell’escreato si sia negativizzato. Temevamo infatti che Naomi fosse affetta da una forma di “Multi-drug resistant TB” (Tubercolosi reistente a tutti i farmaci), che sarebbe stata molto pericolosa per la sua stessa sopravvivenza.
Ora che il test e’ negativo siamo sicuri che Naomi potra’ stare meglio.
Ringraziamo tutti i donatori che si prendono cura di lei e ci supportano economicamente.

Fr Beppe Gaido


Nessun commento:

Guarda il video....