Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


sabato 6 agosto 2011

Un Generale ed un Presidente

Siamo all’inizio di un periodo decisamente molto particolare, avendo l’onore di accogliere nello stesso tempo

  1. un GENERALE, nella persona di fr Giuseppe Meneghini, superiore generale dei fratelli cottolenghini,
  2. ed un PRESIDENTE, nella persona del dr Lino Marchisio, presidente della Associazione Volontari Mission Cottolengo.
Siamo certi che la permanenza a Chaaria sara’ positiva e fruttuosa per entrambi.
Gia’ il primo giorno e’ avvenuto infatti quello che sarebbe stato impensabile fino a poco tempo fa: potete vedere la telecronaca dello storico scambio di magliette nella foto qui di seguito.

Ben arrivati ad entrambi e buona permanenza a Chaaria.

La comunita’ dei Fratelli

1 commento:

Rinaldo ha detto...

spero tanto per te che quella sia la maglia dell'Udinese e non quella dei gobbi.. altrimenti mi lasci senza parole.. ciao Rinaldo

Guarda il video....