Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


sabato 9 giugno 2012

Ringraziamenti alla Parrocchia Santa Monica di Torino

Carissimo Signor Parroco Don Giorgio Jalla,
Carissimi parrocchiani di Santa Monica,
a tutti voi giungano i nostri piu' sentiti ringraziamenti per la generosa offerta raccolta durante la quaresima di fraternita', ed ora inviataci tramite la Associazione Volontari Mission Cottolengo.
La vostra non e' solo una goccia, ma un dono veramente sostanziale che ci permettera' di acquistare macchinari estremamente necessari per assistere tanta povera gente che necessita di intervento chirurgico. Come sempre vi assicuriamo la nostra serieta' e la nostra onesta'.
La foto del monitor sara' inserita sul blog non appena lo installeremo in sala.
Una pregheira ed un grazie sincero.

Fr Beppe Gaido e Confratelli

Nessun commento:

Guarda il video....