Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


venerdì 23 ottobre 2015

IV Congresso nazionale di cure del neonato nei paesi a limitate risorse

Milano 13 Ottobre 2015

RELAZIONE DEL GRUPPO VOLONTARI SARDI KARIBU AFRICA ONLUS

“La salute della madre e del neonato nel Cottolengo Mission Hospital di Chaaria (Kenya).

INTRODUZIONE
Il Cottolengo Mission Hospital di Chaaria appartiene alla Piccola Casa-Cottolengo di Torino.
Insieme ad altri gruppi, a sostegno di questo piccolo ma importante ospedale è sorta in Cagliari una associazione spontanea di Medici “Gruppo Volontari Sardi Karibu Africa onlus”che si prefigge di dare un aiuto umano  e materiale a chi stabilmente qui vive e opera.
Geograficamente l’ospedale è situato a circa 400 Km a Nord di Nairobi. Serve un’area molto estesa che comprende i distretti di Chaaria, Meru Central, Tharaka, Meru Nord e Isiolo.
L’ospedale è dotato di 140/160 posti letto, è aperto giorno e notte, ed è sempre pronto e disponibile ad accogliere i più poveri e bisognosi , di ogni etnia e credo religioso, non rifiuta nessuno,neppure quando il paziente non ha i soldi per contribuire alle spese (minime) per  la  degenza. Fornisce cure adeguate,farmaci sempre disponibili, personale medico e infermieristico qualificato e aiuto umano.
Lo staff sanitario sempre presente è rappresentato da due medici (fr. Beppe e una dottoressa Kenyota), da cinque clinical officers, due anestesisti, venti infermieri, due fisioterapisti, quattro laboratoristi,una farmacista,  un responsabile dell’amministrazione (fr.Giancarlo), oltre a personale generico locale, adibito a varie mansioni.
L’ambulatorio è molto frequentato, circa 60.000 sono le persone che in un anno vi accedono, con una media giornaliera di 300-400 visite ed è gestito da clinical officers (con la supervisione di un medico)mentre la media annuale dei ricoveri in ospedale è di circa 6500 persone.



Importante è da sempre la collaborazione dei tanti Medici  Volontari che giungono a Chaaria durante tutto l’anno per dare il loro aiuto nel rispetto dello spirito dell’ospedale.

OBIETTIVI  PER MIGLIORARE L’ASSISTENZA MATERNO/NEONATALE E RIDURRE LA MORTALITA’
Madre e neonato occupano da sempre un posto di primo piano in questo ospedale.
Accanto alle piccole e ormai storiche (anno 2000) sala parto e operatoria,dal gennaio 2014 è operante una nuova e moderna sala operatoria che permette di eseguire qualunque intervento chirurgico,compresi i molti cesarei,in condizione di totale sicurezza.
All’inizio del 2015, in sostituzione dei vecchi locali ormai desueti, è stata inaugurata la nuova Maternità, molto confortevole per le neo mamme,dotata di una sala parto riservata e gestita da valide infermiere/ ostetriche, di camere con letti di degenza per le donne, di lettini neonatali e incubatrici.
E’ favorita l’alimentazione con latte materno sia per il  neonato  a termine che per il prematuro  anche di basso peso e bassa età gestazionale, fornendo alle mamme consigli per l’allattamento, e per una buona cura di sé e del proprio figlio.
Per meglio assistere il neonato subito dopo il parto,sono presenti sia in sala parto che nella nuova sala operatoria due “isole neonatali” illuminate e riscaldate, fornite  di ossigeno e di tutto lo strumentario necessario per una buona e corretta  presa in carico del neonato sia sano che con problemi anche respiratori.
Ogni anno in questo ospedale vengono espletati circa 1500 parti di cui circa 650 cesarei. Le cause di una percentuale di parti cesarei così elevata è spesso dovuta al fatto che queste pazienti hanno una storia di precedenti  cesarei,oppure  arrivano stremate, dopo lunghi percorsi anche a piedi, da maternità rurali sprovviste di servizi chirurgici o spesso da tentativi di parti domiciliari.
Recentemente l’ospedale è stato attrezzato di una ambulanza in grado di soccorrere  e prelevare molte partorienti in difficoltà ,anche nei villaggi più lontani.

RISULTATI
Importanti, nell’ambito materno/infantile, sono l’ambulatorio di follow up neonatale/pediatrico, il servizio per le vaccinazioni, il servizio di prevenzione e cura dell’HIV con visite ed esami di laboratorio pre e postnatali, gli ambulatori per la prevenzione del carcinoma della cervice uterina, per la prevenzione e la cura della TBC e per lo screening per il diabete. Inoltre l’ospedale è dotato di un valido servizio di ecografia.
Il servizio di prevenzione e cura per l’HIV e la TBC opera oltre che all’interno dell’ospedale anche con “cliniche mobili” nei villaggi sia a scopo di informazione, di prevenzione, di diagnosi e terapia,offrendo farmaci e esami gratuiti oltre ad aiuti alimentari.

CONCLUSIONI
La costruzione del nuovo padiglione dedicato alla Maternità  rappresenta un grande traguardo per il Chaaria Mission Hospital, ed è lo stimolo per migliorare e offrire servizi sempre più adeguati alle tante mamme che qui giungono per essere accolte e seguite nell’importante evento della nascita del loro figlio.


Dr. Roberto Cavallini-Medico/Neonatologo ”Gruppo Volontari Sardi Karibu Africa onlus”
Dott.ssa Lucia Floris-Medico/Ostetrico-Ginecologo” Gruppo Volontari Sardi Karibu Africa onlus”
Dr. Fr. Beppe Gaido-Medico Responsabile del Cottolengo Mission Hospital di Chaaria (Kenya)





Nessun commento:

Guarda il video....