Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


martedì 5 aprile 2016

I nuovi servizi della pediatria

Oggi, con le pulizie generali, sono terminati i lavori di costruzione del nuovo blocco di servizi igienici e docce per la pediatria.
E' un'altra pietra miliare nel rimodernamento della struttura di Chaaria.
I nuovi servizi igienici sono stati progettati da Fr Giancarlo, in un'area che a tutti sembrava troppo angusta; Giancarlo però è andato avanti, sapendo il fatto suo, e la realtà gli ha dato pienamente ragione. Grazie al suo ingegno ed alla sua caparbietà di fronte alle critiche, ora abbiamo una struttura veramente bella, funzionale, senza barriere architettoniche e dotata di tutti i presidi necessari per assistere i pazienti che ne faranno uso.
C'è chi diceva che i nuovi servizi sarebbero stati troppo piccoli, ma invece sono spaziosi ed arieggiati, con ampie porte che permettono l'ingresso anche di carrozzine e barelle. Ci sono docce e bagni clinici, oltre a lavanderie interne per la biancheria.
Altri sostenevano che sarebbero stati molto bui ed avrebbero tolto completamente la luce al reparto di pediatria. Invece, anche grazie ad un ingegnoso sistema di abbaini, di luce ce n'è in abbondanza, sia nei servizi stessi che in pediatria.


Purtroppo un'altra piccola area verde se ne è andata per sempre, in quanto la nuova costruzione si trova in quello che era il praticello retrostante la pediatria...ma gli spazi sono quello che sono, e noi li stiamo sfruttando al massimo.
Oggi ringrazio quindi di vero cuore Fr Giancarlo, non solo per aver progettato la struttura, ma per aver seguito con pazienza e con perizia i lavori di costruzione.
Insieme a lui voglio anche ringraziare i generosi benefattori che, con le loro offerte grandi e piccole, hanno permesso la realizzazione di questo nuovo tassello nel completamento del "punto nascita-neonatologia-pediatria" dell'ospedale di Chaaria.
Tra l'altro, avere questi nuovi servizi ci dà la possibilità di riconvertire quelli precedentemente in uso nella cappella dell'ospedale: questo è un desiderio espresso chiaramente da Fr Lodovico, ed è anche una promessa che gli abbiamo fatto e che vogliamo mantenere.
La costruzione della cappella non inizierà subito, ma certamente la faremo.
Pure per la cappella ci affidiamo alla Divina Provvidenza ed alla generosità di molti benefattori che certamente non mancheranno. Per adesso i fondi non ci sono, ma non dubitiamo che arriveranno.
Un grazie sincero a tutti coloro che ci aiutano economicamente e credono nella nostra onestà.
Grazie a tutti coloro che credono nel nostro impegno di servizio, nella nostra dedizione e donazione senza riserve...e, proprio per questo, ci sostengono.

Fr Beppe Gaido





Nessun commento:

Guarda il video....