Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


martedì 5 febbraio 2013

Buon Compleanno Kibe

Carissimo John Kiberenge, Buon compleanno! Anche tu non sei piu’ cosi’ giovane, visto che oggi raggiungi il club del “anta”. 
E' un bel traguardo avere 40 anni! Auguri! Oggi ti abbiamo ricordato semplicemente con un piccolo dono, con il canto tradizionale di auguri e con una preghiera sincera, sapendo di averti fatto molto piacere. 
Siamo contenti di riaverti con noi a Chaaria. Il reinserimento in famiglia e’ stato un tentativo, ma, visto che non e’ andato come speravamo, siamo felici di essere noi la tua famiglia.
Come vedi, ti abbiamo riaccolto a braccia aperte e tu ci sei molto caro. 
Ti auguriamo serenita’ e felicita’ per moltissimi anni, anche se ci rendiamo conto che la vita nella tua condizione non e’ affatto semplice. 

Naomi, Fr Beppe e tutti i Religiosi di Chaaria 


Guarda il video....