Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


venerdì 22 marzo 2013

Ai volontari riuniti a Torino

Con questo breve post intendo salutare tutti i volontari ed aspiranti tali che domani si recheranno all’incontro di Torino.

Saluto ed abbraccio in modo specialissimo coloro che vengono da molto lontano: dalla Sicilia, dalla Campania, dal Lazio, ma anche dalla Liguria e dalla Lombardia.

Esprimo il totale supporto mio e di tutti i confratelli per le attivita’ associative sia di Torino che di Cagliari.

Concordo pienamente con Lino e con il Consiglio Direttivo della Associazione sull’importanza basilare della formazione, al fine di far crescere il volontariato a Chaaria.

Ringrazio quindi tutti i membri della Associazione che fanno parte del team organizzativo e docente della giornata di domani: e’ un grande impegno, ma sappiate che sta dando grandissimi frutti, e la qualita’ del volontariato a Chaaria e’ estremamente migliorata.

Sentiteci presenti all’incontro con il nostro sostegno, la nostra approvazione e la nostra riconoscenza.



Fr Beppe


Nessun commento:

Guarda il video....