Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


mercoledì 18 maggio 2016

East african medical journal

Sono estremamente grato al redattore della rivista medica EAMJ, perchè ancora una volta un nostro lavoro è stato accettato per la pubblicazione sulla rivista per il prossimo numero di giugno 2016.
Quando l'articolo sarà pubblicato, lo potrete leggere per intero andandolo a cercare online sul sito del giornale (East African Medical Journal). Adesso vi faccio venire la curiosità con una parte dell'abstract.
Per quel poco che lo letto, mi pare di poter dire che si tratti del primo caso del genere descritto in letteratura.
Nella bibliografia si trova soltanto un caso simile in un articolo da noi citato nelle fonti, in cui però ad erniare sono la tuba e l'ovaio di sinistra.
Non ho trovato altri "case reports" di ernia femorale contenente l'utero stesso.
Anche questo è un piccolissimo contributo scientifico che Chaaria offre alla comunità scientifica internazionale.
Ringrazio di cuore il Dr Carlo Lanza, mio fedele coautore ed editor.

Fr Beppe Gaido


Nessun commento:

Guarda il video....