Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


lunedì 13 marzo 2017

Finalmente di nuovi aperti

Oggi abbiamo accolto la nuova dentista di Chaaria, dopo due settimane di chiusura in cui Eunice ed il sottoscritto hanno fatto quello che potevano per continuare almeno con le estrazioni.
La nuova collega ha preso servizio oggi, in un lunedì super-affollato, ed ha quindi già assaggiato il carico di lavoro del nostro ospedale.
Da oggi quindi a Chaaria facciamo di nuovo anche l'odontoiatria conservativa, con otturazioni e cure canalari...proprio come prima!
Un altro incubo sembra quindi concluso!
Un altro piccolo tassello ritorna a posto in quel mosaico così instabile che è Chaaria, dove spesso e volentieri ci troviamo a dover sostituire membri dello staff che ci lasciano repentinamente, a volte senza neppure un preavviso.
Speriamo che la nuova dentista si fermi a lungo, ma per adesso non ci vogliamo pensare e gioiamo del suo arrivo.
Faremo del nostro meglio perchè si trovi bene con noi.
Mi auguro anche che qualche volontario venga ad aiutarla qualche volta.

Fr Beppe


Nessun commento:

Guarda il video....